Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
genova_container_bloomberg-kwle-835x437ilsole24ore-web

Export, le imprese scommettono maggiormente sui mercati extra Ue – In Europa Spagna e Regno Unito i mercati preferiti

Le rilevazioni dell’Istat diffuse nei giorni scorsi indicano una spiccata propensione delle imprese a esportare al di là dei confini europei più ancora che nella Ue. Segno di una sempre più significativa capacità di operare su un orizzonte globale.

http://www.istat.it/it/archivio/208332

SEDE ISTAT ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA

Rispetto allo scorso ottobre, infatti, a novembre 2017 le esportazioni sono cresciute del 2,1 per cento. Tale crescita, spiega l’Istat in una nota, è la “sintesi del marcato aumento delle vendite verso i mercati extra Ue (+6,7%)” e addirittura di una contenuta flessione verso l’area Ue (-1,4%). L’Istituto segnala il forte incremento dei beni strumentali (+5,1%), “dovuto anche alla vendita di mezzi di navigazione marittima”.

epa06045902 The cruise ship 'Norwegian Getaway' (R), the largest cruise ship to arrive in a Polish port to date, arrives behind container ship 'MSC Florida' at the port of Gdynia, Poland, 23 June 2017. The Bahamas-registered ship of Norwegian Cruise Line is one of the largest in the world. It has over two thousand cabins and suites for four thousand passengers. EPA/Jan Dzban POLAND OUT

epa05971273 A container is unloaded from a transport truck at the Aomi International Container Terminal, a port for import and export, in Tokyo, Japan, 18 May 2017. According to data released by the Cabinet Office, Japan's gross domestic product (GDP) in the January-March 2017 period grew by an annualized 2.2 percent. EPA/FRANCK ROBICHON

epa05795073 A crane transports a container in a container terminal in the port of Hamburg, in Hamburg, Germany, 15 February 2017. The Hamburg Port Authority (HPA) reported an increased seaborne cargo throughput for the port of Hamburg. EPA/CARSTEN KOALL

“Nel trimestre settembre-novembre 2017 – aggiunge la nota dell’Istat – si rileva una crescita congiunturale dell’export del 2,9%, che coinvolge sia l’area extra Ue (+4,6%) sia l’area Ue (+1,5%). A novembre 2017, inoltre, la crescita tendenziale dell’export si è mantenuta elevata (+9,7%) e ha riguardato sia l’area extra Ue (+12,8%) sia i Paesi Ue (+7,3%)”.

Tra i settori che hanno contribuito in misura più rilevante alla crescita tendenziale dell’export c’è quello dei mezzi di trasporto, esclusi gli autoveicoli (+23,4%), dei metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+11,4%), dei prodotti alimentari, delle bevande e del tabacco (+10,7%) e pure gli articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+10,3%).

container-export-cina-835

Rispetto ai principali mercati di sbocco dell’area Ue, l’Istat segnala la marcata crescita tendenziale delle esportazioni verso Spagna (+13,4%) e Regno Unito (+10,0%). A novembre 2017 il surplus commerciale è stato di 4,8 miliardi (+4,0 miliardi a novembre 2016).

Nei primi undici mesi dell’anno l’avanzo commerciale ha raggiunto i 42,2 miliardi (+72,4 miliardi al netto dei prodotti energetici) con una crescita sostenuta sia per l’export (+7,9%) sia per l’import (+9,5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.